21 Settembre 2017
Nome Password
CercaRicerca avanzata

Unione Europea
Regione Autonoma della Sardegna
Confindustria
Home Page Export PathPromozione

Nel sito del Ministero del Commercio Internazionale, e qui in allegato, sono pubblicate le Linee direttrici dell'attività promozionale dell'Italia.
Di seguito si riporta la prefazione scritta dal Ministro per il Commercio Estero, On. Emma Bonino.
“Queste Linee Direttrici costituiscono una novità nella forma e nel metodo. Per la prima volta, esse sono stabilite su base triennale (2008-2010). Ciò al fine di garantire maggiore intensità, continuità e capacità di programmazione ad un’attività – quella promozionale – che fa fronte ogni giorno di più alla realtà di mercati complessi e mutevoli, su cui la competizione diventa formidabile.
Sul piano metodologico, esse confermano la vocazione ad informare l’azione di tutti i soggetti attivi sul piano dell’internazionalizzazione che gestiscono fondi pubblici, o altrimenti operano con il supporto pubblico. L’esiguità delle risorse finanziarie disponibili impone a tutti - Governo, Regioni, Enti, sistema camerale, etc - l’obbligo e l’onere di fare sistema: nel senso di aumentare l’efficienza cumulativa degli sforzi prodotti; di evitare duplicazioni; di produrre sinergie positive.
L’evoluzione della congiuntura economica internazionale – in pieno “boom” sul piano dei flussi di commercio ed investimenti produttivi – offre delle opportunità importanti al nostro sistema economico. Fra le altre, quella di contribuire a ristrutturare e rafforzare in maniera durevole la competitività del sistema produttivo, grazie all’esposizione costante, e a termine ineludibile, ai meccanismi del mercato globale.
Già oggi, l’export è un fattore trainante della ritrovata crescita economica del Paese: può e deve diventare un pilastro solido e duraturo di prosperità se ne facciamo un obiettivo strategico.
Per questo, è tuttavia auspicabile che l’attività promozionale sia dotata di più adeguate risorse finanziarie – comparabili a quelle dei nostri concorrenti sui mercati internazionali – e che fare sistema nell’interesse generale del Paese diventi la regola su tutti i mercati.
Le imprese sono non solo il principale destinatario dell’azione di promozione, ma anche i protagonisti principali. Spettano a loro le decisioni economiche, e le scelte operative che questa strategia intende facilitare. Obiettivo del Ministero del Commercio Internazionale, e del Governo, rimane quello di accrescere il grado di internazionalizzazione del sistema produttivo, con particolare attenzione alle piccole e medie imprese. E’ possibile – lo abbiamo sperimentato in più occasioni – sviluppare un circuito virtuoso tra politiche pubbliche, risorse finanziarie, azione degli enti e delle società per l’internazionalizzazione, e le esigenze delle imprese.
La programmazione triennale, una più attenta selezione delle priorità geografiche, nonché una maggiore capacità operativa a livello di sistema, possono consentirci di raggiungere questo obiettivo.”

http://www.confindustriasardegna.it/code/pagine/id/5026/tipologia/5/campo2/circolare_tipo/campo2_id/4/area_tematica/5/mese/2/anno/2016/calendario/1/ultimi_aggiornamenti/1/LINGUA/IT
Piazza deffenu 9 - 09125 Cagliari - Tel. +39.070.650600 - Fax +39.070.651588
Confindustria Sardegna Testo Grande Testo Medio Testo Standard